itenfrdeptes

“ La Tec Group offre la propria tecnologia contro i terremoti”

Un numero crescente di persone ha imparato a leggere la Mappa di Pericolosità Sismica della nostra nazione;  inoltre, i tragici eventi succeduti in questi ultimi anni ci hanno dato conferma, purtroppo, dell’esistenza di diffuse zone critiche sull’intero territorio italiano, così come rappresentato sulla mappa sismica.

Al riguardo, si fa presente che il nostro Governo ha prorogato ed approvato, mediante la Legge di Bilancio 2018, il SISMABONUS 2018, in ordine alle detrazioni fiscali spettanti ai contribuenti che effettueranno interventi antisismici sulle abitazioni. In particolare, dal 1° Gennaio 2018 è prevista una detrazione fiscale fino all’85% delle spese sostenute per chi effettuerà interventi di adeguamento sismico su civili abitazioni (case unifamiliari o edifici condominiali) ma anche su immobili adibiti ad attività produttive (capannoni).

La Tec Group, rivolgendosi ai privati che intendendo usufruire di questa importante agevolazione, propone la realizzazione di accurati interventi di adeguamento sismico, di varia tipologia, che vanno dalla fase di valutazione del rischio  fino alla progettazione e realizzazione.  

A scopo illustrativo, si riportato le immagini di alcuni lavori di miglioramento/adeguamento sismico eseguiti dalla Tec Group srl.

Figura 1  - Intervento di isolamento sismico alla base di un edificio, condotto mediante l’impiego di slitte bidirezionali (Tec DISC MD) e l’irrigidimento delle strutture in c.a. poste al di sotto del primo solaio.

 

Figura 2 - Intervento di isolamento sismico mediante l’introduzione di isolatori elastomerici (TEC IG), previa realizzazione di un telaio metallico di supporto e di un solaio di interpiano per la formazione di locali tecnici.

 

Figura 3 – Intervento antisismico realizzato con l’impiego di dispositivi antisismici Brad (Tec BRD); data la particolare struttura del fabbricato sono stati impiegati controventi metallici e dissipatori con risposta di tipo non lineare elastoplastico.

Si precisa che la realizzazione degli interventi sopra rappresentati, ha consentito il raggiungimento di un livello di protezione sismica delle opere fino al 100%, senza la necessità di dover intervenire con lavori di risanamento e manutenzione dopo il verificarsi di eventi sismici.  

 

Per maggiori approfondimenti contattare in nostro ufficio Tecnico-Commerciale al 080 5525243  o all’indirizzo : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Vista una struttura a telaio in c.a. è possibile intervenire, per il miglioramento sismico, mediante l’inserimento di controventi dissipativi con l’obbiettivo di ridurre l’effetto delle azioni orizzontali sul plesso strutturale indirizzando l’energia trasmessa dal sisma in zone opportunamente concepite in termini di resistenza e capacità dissipativa, telai dissipativi.

 

La Tec Group Srl progetta e realizza i dissipatori a comportamento isteretico denominati Tec BRD, conosciuti sul mercato come Brad ( Buckling Restrained Axial Dampers ). Tali dispositivi, montati su opportuni telai o controventi, sono particolarmente adatti ad essere utilizzati per l’adeguamento sismico in edifici realizzati da telai in c.a., c.a.p.  o acciaio.

 

Qui viene rappresentato un intervento realizzato con i Tec BRD in un plesso scolastico sito nella provincia dell’Aquila danneggiato dal sisma del 2009. Vista la tipologia della struttura sono stati impiegati   controventi metallici utilizzando i dissipatori Tec BRD.

 

In alcuni casi, i dispositivi sono stati inseriti nei telai interni della struttura e rivestiti da tramezzature lasciando delle botole d’ispezione in corrispondenza dell’elemento deformabile.

In una complessa progettazione innovativa per la protezione sismica degli edifici, la tec group srl ha collaborato nella realizzazione di dispositivi dissipativi e appoggi sferici. Il progetto condotto per la protezione sismica dell’ospedale Regionale Torrette di Ancona prevedeva la realizzazione di tre torri dissipative da disporre all’esterno della struttura evitando interferenze con gli ambienti interni senza richiedere l’interruzione delle attività durante la realizzazione.

Le torri sono state realizzate con vincoli perimetrali alla base tramite dispositivi dissipativi, ovvero FVD “Fluid viscous dampers” o Smorzatori idraulici, capaci di grandi dissipazioni di energia rispondendo, cosi a diverse strategie di protezione sismica. La legge costitutiva dei dispositivi è rappresentata dalla relazione F=C*V^a dove, la forza di reazione F è funzione della velocità “V”, mentre, “C” e “a” modulano l’area dwel ciclo di isteresi in funzione delle esigenze del progettista.

L’intera torre dissipativa, poggia su un dispositivo d’appoggio a cerniera sferica del tipo fisso posto al centro della base. Il dispositivo funge da cerniera sferica reagendo alle sollecitazioni verticali ponendo un vincolo agli spostamenti lungo la direttrice del piano d’appoggio, consentendo la rotazione intorno ad un asse qualsiasi del piano  fino a +/- 3 gradi assorbendo flessioni o cedimenti della struttura.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.